Barriere Architettoniche

Telefono: 345 44.90.713

Chiama per preventivi montascale

Navigazione:
Corte di Cassazione sentenza n° 15308 del 2011

Sentenza Corte di Cassazione n° 15308 del 2011 in materia di Barriere Architettoniche


Data pubblicazione relazione:

L'interesse e il beneficio comune prevalgono sempre su quelli del singolo, questo è il principio che emerge dalla sentenza della Corte di Cassazione sull'autorizzazione alla costruzione di un ascensore in un condominio per abbattere le barriere architettoniche nonostante venga così ridotto l'utilizzo del pianerottolo di un singolo condomino.

Si è arrivati a questa conclusione passando i tre gradi di giudizio che hanno alternato la ragione prima al condominio, poi al condomino ed infine di nuovo al condominio stesso e per via definitiva.

LA SITUAZIONE: in un condominio la proprietaria dell'appartamento a pian terreno aveva impugnato la delibera condominiale secondo la quale era stata approvata l'installazione di un ascensore necessario per l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Le spese di detta installazione, secondo quanto stabilito dall'assemblea di condominio dovevano essere suddivise tra i condomini. Durante la votazione non c'era stata l'unanimità dei consensi.

L'attrice sosteneva che la maggioranza sarebbe stata necessaria perchè l'ascensore avrebbe determinato un grave pregiudizio dei suoi diritti.

I giudici interpretando la normativa vigente hanno preso atto del fatto che la costruzione dell'ascensore nel palazzo non va a discapito di nessun condomino, anche se viene ridotto il passaggio nel pianerottolo, non vi è totale inutilizzabilità del passaggio comune, quindi hanno concesso il via legale alla costruzione dell'impianto di sollevamento.

E' necessario aggiungere, ulteriormente, che la Corte di Cassazione autorizza, altresì, la costruzione di un impianto di sollevamento in un condominio che ne sia sprovvisto a spese di alcuni condomini solo ed esclusivamente se viene tutelato il diritto di utilizzo del bene accessorio anche agli altri condomini e soltanto se questi ultimi contribuiscono alle spese di manutenzione e di miglioria dell'opera stessa.

Da tutto ciò si evince che se anche la costruzione dell'ascensore diminuisce la regione comune, ovvero il pianerottolo, aumenta contemporaneamente il benessere dei condomini tutti; quindi per il condomino contrario all'istallazione non deve per forza derivarne un vantaggio cosiddetto di risarcimento o di compensazione perché non viene totalmente eliminato l'accesso al pianerottolo ma ne viene solo limitato l'utilizzo.

blog

Un servizio gratuito per confrontare prezzi e servizi necessari per l'abbattimento delle barriere architettoniche.


Contatta il nostro numero verde gratuito 800 58.73.11

map

Offriamo un servizio di consulenza gratuito per confrontare i prezzi di tutti gli ausili necessari per il Superamento delle Barriere Architettoniche.
Contatta il nostro numero verde gratuito 800 58.73.11

map

I nostri rivenditori sono presenti in tutta Italia, con particolare presenza in Toscana, Lombardia, Piemonte,Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Campania e Sicilia.

Contatta il nostro numero verde gratuito 800 58.73.11